Home Discipline Ginnastica dolce

Ginnastica dolce

 

Con l'espressione "Ginnastica Dolce" si indica un tipo di attività fisica caratterizzata dalla bassa intensità, si tratta di una ginnastica eseguita con movimenti lenti, graduali, a basso impatto.

Si sviluppa in una serie di esercizi ginnici “soft” studiati per avvicinare al movimento persone sedentarie, anziani o coloro che hanno problemi di tipo ortopedico e non possono eseguire anche solo temporaneamente gli sport tradizionali. Nella ginnastica dolce i movimenti, piegamenti, allungamenti e stretching, sono eseguiti in modo da non richiedere a muscoli e articolazioni eccessivi sforzi.

La denominazione e la bassa intensità non devono però trarre in inganno: non si tratta di un'attività di livello qualitativo inferiore o ridotto, si tratta comunque di una ginnastica posturale con un approccio personalizzato dolce e graduale agli esercizi nella loro completezza.

Diversamente dalla ginnastica tradizionale, soprattutto quella agonistica i cui esercizi perseguono soprattutto l’accrescimento delle capacità di forza e di resistenza del muscolo oltreché di quelle dell’apparato cardio-circolatorio, l’esercizio posturale ha altre finalità e caratteristiche. La postura è regolata da muscoli diversi da quelli che regolano il movimento, questi muscoli oltre ad avere compiti esclusivamente di tipo posturale sono anche regolati da meccanismi neurologici differenti rispetto a quelli dinamici, questo vuol dire che per migliorare la loro funzione dovranno essere sollecitati in modo diverso. La contrazione del muscolo nell'esercizio posturale viene utilizzata per migliorare la coscienza e la qualità del movimento, durante l’esecuzione sia che si eseguano uno o più movimenti o che si assuma una postura si ricercherà il controllo della posizione del proprio corpo, l’obiettivo è la qualità il modo in cui si effettua non il numero di ripetizioni del movimento stesso o lo sviluppo della forza della muscolatura.

La ginnastica posturale allena a concentrarsi sulle sensazioni che provengono dal nostro corpo durante un movimento oppure l'assunzione di una postura, provocando conseguentemente il rilassamento della mente che diventa serena e sgombra da ogni pensiero.

La pratica aiuta a mantenere sani e vitali i muscoli e l’organismo, evitando o perlomeno rallentando il naturale processo di indebolimento e retrazione che colpisce i muscoli del corpo umano con il passare degli anni o con la sedentarietà, è utile per prevenire disturbi al sistema circolatorio oltre ad essere un ottimo metodo per abbassare il livello di stress.

Viviamo in un'era dove la maggior parte delle persone afferma di voler ricercare il benessere psico-fisico ma troppo spesso si confonde tale obiettivo con il raggiungimento di esasperati canoni estetici in linea con i dettami della moda del momento.

Da questa filosofia sono nate discipline motorie particolarmente impegnative che lungi dal migliorare lo stato psico-fisico contribuiscono al contrario ad aumentare i livelli di stress. Attività che obbligano il corpo ad estenuanti allenamenti durante i quali le strutture muscolo-scheletriche vengono pesantemente sollecitate contribuendo in modo significativo alla produzione di numerose patologie osteo-articolari.

I migliori specialisti del settore ortopedico e riabilitativo sono giunti alla conclusione che le cause delle principali patologie muscolo-scheletriche, in particolare quelle della colonna, derivano dall'uso scorretto del corpo e dalle cattive posture.

Purtroppo lo stile di vita attuale impone di passare parte della nostra giornata seduti o in posizioni che sollecitano negativamente le nostre strutture osteo-muscolari, danneggiandole. A queste cattive abitudini sono spesso collegati tutti quei frequenti dolori a carico della colonna (cervicalgie, lombosciatalgie) o degli arti (borsiti, tendiniti, dolori artrosici ecc...).

Sotto accusa le attività nella posizione seduta come quelle che si svolgono in ufficio, durante il lavoro al computer, durante la lettura, in macchina, nei movimenti di relax, perfino mentre si dorme e le attività che si praticano nella stazione eretta come il sollevamento dei pesi, il trasporto e tutti i movimenti che si effettuano con più frequenza durante la giornata in casa e fuori. Ad analoghi rischi posturali vanno incontro i nostri figli durante il periodo della scuola dell'obbligo. E' importante iniziare a sviluppare  sin dalla giovane età un'educazione all'uso corretto del proprio corpo, base fondamentale per prevenire l'insorgenza di malattie muscolo-scheletriche nell'età adulta.

La particolarità della ginnastica posturale è il suo essere specificatamente mirata a correggere queste cattive abitudini, posizioni sbagliate che tendiamo ad assumere nella quotidianità e che a lungo andare possono provocare visibili squilibri.

Del resto per avere una buona postura e un corretto controllo del corpo è necessario possedere un buon equilibrio muscolo scheletrico unito ad una ottima percezione e conoscenza del proprio corpo. Una volta acquisite queste importanti qualità sarà necessario insegnare all'apparato muscolo-scheletrico a muoversi e posizionarsi correttamente nella stazione seduta ed eretta.

Ottenere questi risultati non è facile, gli esercizi posturali devono essere eseguiti controllando le posizioni delle singole zone del corpo. L'apprendimento del controllo posturale avviene sempre gradualmente, le prime volte il movimento potrà risultare un po' rigido finché si riuscirà ad acquisire la postura corretta in modo automatico e fluido senza bisogno della costante presenza dell'attenzione. Allora anche il nostro movimento e i nostri gesti acquisteranno naturalezza ed armonia, liberandoci dai dolori posturali, dalle cattive abitudini motorie e dallo stress.

Questo tipo di ginnastica va ovviamente proposta a livello di piccoli gruppi di persone, presenta peculiarità proprie ed ha come punto di partenza la presa di coscienza del proprio corpo migliorando la percezione della colonna vertebrale, degli arti superiori e inferiori e le posizioni che queste parti del corpo assumono nello spazio. Un programma di esercizi in grado di scoprire le zone del corpo rigide e dolorose e di verificare se l’immagine che abbiamo del nostro corpo è reale o distorta.

Questa attività è particolarmente indicata per cercare di limitare, quando non addirittura eliminare, disturbi come scoliosi, lordosi, per prevenire artrosi ed osteoporosi, ma ha effetti positivi anche sul sistema cardiocircolatorio, su quello nervoso e può essere utile per combattere stati di ansia, depressione e a riequilibrare il sistema di sonno-veglia in caso di insonnia.

È luogo comune che la ginnastica dolce e posturale sia un’attività praticata e indicata esclusivamente alle persone anziane e che si differenzia dalle altre ginnastiche solo perché si esegue lentamente, senza fatica.

Al contrario la ginnastica posturale è utile a tutti: a chi vuole ritrovare la salute, ma anche a chi desidera ritrovare l'armonia tra il corpo e la mente per migliorare la qualità della sua vita. L'impegno fisico richiesto dagli esercizi posturali non è minimale, anzi per eseguire alcuni esercizi è necessario sviluppare una muscolatura molto resistente e tonica in grado di  migliorare il nostro corpo anche esteticamente. In quanto alla lentezza dei movimenti essa è solo una delle tante caratteristiche e nemmeno la principale che differenzia l'esercizio posturale dall'esercizio di ginnastica tradizionale. Preservare in salute il nostro corpo, farlo muovere nel giusto modo, dona un piacevole benessere psico-fisico.

Quindi movimento e buonumore, praticare sport è un'abitudine salutare per il corpo, ma lo è anche per la mente, l'attività muscolare permette di attenuare tensioni e stress scaricandoli proprio nel movimento, migliora l'efficienza fisica e l'aspetto estetico, due fattori che fanno sentire meglio: si hanno più energie a disposizione per affrontare gli impegni di ogni giorno e aumenta anche la fiducia in se stessi.

Lo sport, infatti, migliora la sicurezza di sé e l’autostima, permette di piacersi di più e di piacere anche agli altri. Inoltre, se si pratica sport in gruppo, l'umore migliora anche per il contatto con gli altri: l'attività fisica  favorisce la socializzazione e il contatto tra le persone.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information