Home Discipline Yoga

Yoga


Lo Yoga è un'antica disciplina indiana le cui prime tracce risalgono al  2000 a.C. . E’ la più antica pratica di sviluppo personale dell’individuo all’interno del mondo che lo circonda, relativa al corpo, alla mente e allo spirito.

Gli antichi yogi hanno sviluppato una profonda consapevolezza della natura essenziale dell’uomo e delle sue necessità per vivere in armonia con se stesso e con l’universo attorno a lui.

Le tecniche classiche dello Yoga sono antiche di oltre 4000 anni, ma questa disciplina ha conosciuto nel corso dei secoli uno sviluppo costante grazie alla pratica e alla diffusione di alcuni maestri principali, diventando oggi una disciplina diffusa e praticata in tutto il mondo.

Il termine yoga, dal sanscrito “Yug” significa "unione o unificazione”, lo scopo dello yoga è quello di creare l’armonia tra la parte fisica, mentale e spirituale dell’essere umano e l’unione tra il praticante e il mondo che lo circonda, per farlo ha sviluppato un complesso di tecniche miranti al raggiungimento del completo benessere dell'individuo nella sua totalità.

“Nella tradizione l'applicazione dei principi dello Yoga comportava, almeno inizialmente, l'adozione di una disciplina psicofisica piuttosto severa (sadhana), che si sviluppa secondo otto fasi (ashtanga): le restrizioni (yama), le osservanze (nyama), le posizioni (asana), gli esercizi respiratori (pranayama), la concentrazione su un punto (pratyahara), la concentrazione su un oggetto specifico (dharana), la meditazione (dhyana), supercoscienza o consapevolezza del principio divino (samadhi)”.

“L'insieme dei tre stati: dharana, dhyana e samadhi viene detto samyama (Swami Vivekananda). Samya significa “equilibrio” e la realizzazione di samyama la padronanza di tutti i poteri (siddhi).”

Nell’accezione occidentale lo yoga consiste in un insieme di metodi e tecniche volti a superare la frammentazione e la conflittualità della vita moderna e a ritrovare un modo di vita più aderente alla natura dell'uomo. Privato dei suoi significati spirituali e viene proposto spesso come una mera forma di ginnastica alternativa; questa “laicizzazione” ha fatto sì che molte persone, si avvicinassero a questa pratica, spesso erroneamente scambiata con lo Yoga nella sua totalità.

Lo yoga  insegna ad ascoltare il pr0prio corpo ed i suoi cambiamenti durante le varie posizioni  (asana), ci permette di osservarci, di sentire ogni singolo muscolo muoversi per portarci alla posizione, di sentirne lo sforzo, l'azione, la stabilità. Ci insegna a controllare il nostro respiro con il pranayama, a portarlo attraverso la trachea ai polmoni, a sentire il diaframma lavorare, a trattenerlo, a forzarlo, a rallentarlo.... Ci insegna a ritrarre i sensi, ad ascoltarci dentro....a meditare, a scoprire cosa c'è dentro di noi. Lo yoga è accettare noi stessi, cercare di migliorarci lavorando sui nostri "limiti", ma nel loro rispetto.

Lo yoga, per chi ne è in cerca, è di preparazione all'esperienza spirituale attraverso il silenzio, la concentrazione e la meditazione.

Gli esercizi di respirazione rilassano profondamente il sistema nervoso, migliorano la capacità di concentrazione e preparano la mente alla meditazione. Esercitando il respiro, contrariamente a quanto siamo abituati a pensare è il corpo che arriva a controllare la mente, la potenza del respiro è in grado di modificare le funzioni fisiologiche del nostro sistema corporeo migliorandone la qualità.

Le posizioni yoga sono stimolanti, agiscono e penetrano in ogni cellula e in tutti i tessuti "rendendoli vivi" prolungando la giovinezza biologica, tonificano il corpo, correggono i difetti posturali ottimizzando il funzionamento delle articolazioni e sono propedeutiche per ogni attività sportiva.

Lo yoga regala molti benefici a chi pratica sport. Innanzitutto, migliora la tonicità muscolare e la flessibilità articolare, ma è anche ideale per rilassare i muscoli contratti. Infatti, è particolarmente consigliato a chi pratica attività sportive intense, che mettono a dura prova corpo e mente: la centratura mentale è sicuramente uno dei maggiori benefici. Tra tutte le componenti yogiche, quella che ha più impatto sulla preparazione e il recupero dopo lo sport è la respirazione, che può aiutare a rilassarsi e concentrarsi al tempo stesso. Ogni volta che si eseguono profonde inspirazioni ed espirazioni si crea rilassamento, allo stesso tempo, a livello cognitivo, si esce dalla tensione, ci si distrae dallo stress. Il pranayama può aiutare  a trovare la centratura mentale qualunque sia lo sport che si sta  praticando.

Molti dei nostri allievi provengono dallo  sport agonistico: nuoto, apnea sportiva, canoa e danza (disciplina che  beneficia della pratica yoga anche a livello  estetico-posturale).

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information